Laserterapia podologica

Laserterapia podologica

La laserterapia deriva dal termine “LASER” il cui acronimo è “Light Amplification by Stimulated Emission Radiation” (amplificazione della luce per emissione stimolata da radiazione). Queste onde di energia, sono costituite da un fascio monocromatico di luce coerente e rappresentano una particolare forma di energia concentrata. Più semplicemente, lo possiamo definire come un dispositivo che produce energia sotto forma di un’onda luminosa.

Quando si genera il processo di “emissione stimolata” l’energia viene trasmessa sotto forma di fotoni; il campo dalle possibili frequenze delle radiazioni e delle lunghezze d’onda è noto come spettro elettromagnetico. I laser in generale emettono una energia che copre una parte del campo ultravioletto e del campo infrarosso oltre che ovviamente l’intera parte di radiazione visibile che sta nel mezzo. Una volta che l’energia del laser è stata assorbita si ottiene una modifica alle molecole del tessuto colpito, durante tale processo i legami chimici delle molecole del tessuto si spezzano o si fondono con uno stato biochimico / reattivo diverso dallo stato iniziale (Interazione fotochimica).

La terapia con laser (o laserterapia) si fonda quindi sulla possibilità di fornire ai tessuti energia elettromagnetica, con riconosciuti effetti terapeutici quali:
  • antinfiammatorio sulle articolazioni e sui muscoli;
  • analgesico sulle fibre nervose (Fascite Plantare, Tendiniti, Tendinosi, Alluce Valgo, Spina Calcaneare, Talalgia, Metatarsalgia, Neuroma di Morton, Artrosi, Artrite, ecc…);
  • biostimolante e rigenerativo sui tessuti molli e connettivi (Ulcere | Lesioni | Punti Perilesionali | Edemi | Ematomi);
  • vasodilatatore sul microcircolo (migliora quindi la circolazione periferica);
  • antiflogistico e antiedemigeno (azione provocata dallo stimolo a modificare le prostaglandine – che richiamano liquido infiammatorio – in prostacicline e dall’incremento del microcircolo; si ottiene il pronto riassorbimento dei mediatori dell’infiammazione e di eventuali raccolte di liquido).
  • incremento dell’attività metabolica, accelera la trasformazione di ADP in ATP (carburante della cellula), favorisce gli scambi elettrolitici tra la cellula e l’ambiente esterno attraverso la membrana cellulare, inoltre aumenta la produzione di DNA, RNA, aminoacidi e proteine.
Il nostro apparecchio LASER si avvale del sistema tecnologico superpulsato, “Intense Super Pulse” (ISP), con effetti immediati sulla rimarginazione tissutale, erogando energia progressiva più in profondità e diminuendo il riscaldamento cutaneo, donando un sollievo immediato del dolore.
In particolare, il nostro laser ad alta energia (primo Laser completamente pensato e realizzato per l’utilizzo in Podologia), è l’unico che permette di trattare patologie profonde con vera efficacia: fin dalla prima applicazione si ottengono infatti risultati sul dolore e sull’infiammazione. Questo laser rende possibile e sicuro il trasferimento in profondità di dosi energetiche maggiori: la sua azione sulla cartilagine è unica per il trattamento delle patologie articolari cronico-degenerative.

La Laserterapia erogata in regime privato, è particolarmente indicata nei seguenti ambiti:

*è estremamente efficace nel trattamento dell’onicomicosi. Grazie all’applicatore a fuoco variabile con sensore termico integrato e grazie all’emissione polimodale, THEAL Therapy elimina con estrema facilità e sicurezza i parassiti che infestano le unghie dei piedi. THEAL Therapy garantisce tempi di recupero rapidi con grande soddisfazione del paziente, permettendo di adattare selettivamente la terapia in funzione del paziente e dello stato patologico.

*permette di eliminare in modo rapido, sicuro ed efficace le fastidiose verruche plantari. THEAL Therapy, grazie all’emissione adattiva polimodale e allo speciale applicatore focalizzante, consente di coagulare i vasi sanguigni che alimentano la verruca, causando una successiva necrosi. Il trattamento non richiede anestesia ed è sicuro, efficace e senza effetti collaterali. Curare rapidamente ed in modo efficace le verruche plantari, oggi è possibile! Grazie a THEAL Therapy!

*THEAL Therapy permette di trattare in modo efficace ed in totale sicurezza le ulcere diabetiche. Le ulcere diabetiche sono lesioni di continuo di difficile guarigione spontanea che possono interessare i tessuti cutanei, sottocutanei ed ossei. Questa patologia estremamente invalidante può essere curata grazie a THEAL Therapy. La ricerca scientifica ha dimostrato come la luce laser nell’intorno del rosso visibile (630nm – 650nm) permetta di ottimizzare il trattamento di piaghe ed ulcere. THEAL Therapy, in tutte le sue molteplici configurazioni, prevede la possibilità di emettere luce laser a 650nm fino ad una potenza di 2000mW. L’elevata potenza della radiazione laser a 650nm, unitamente all’emissione polimodale, permettono di trattare le ulcere diabetiche in modo rapido, sicuro ed efficace, facendo di THEAL Therapy un prezioso alleato nella cura di questa patologia.

*Le ulcere vascolari, da stasi, sia infette che non infette, ubicate normalmente in prossimità del malleolo, possono essere trattare rapidamente ed in totale sicurezza con THEAL Therapy. La combinazione di emissione polimodale, metodica accurata e modulazione opportuna del mix di lunghezze d’onda al fine di massimizzare la componente a 650nm estremamente efficace nel trattamento curativo delle piaghe, rende THEAL Therapy un alleato insostituibile nel trattamento delle ulcere vascolari del malleolo. THEAL Therapy consente di erogare luce laser a 650nm fino a 2000mW, permettendo così di massimizzare i risultati terapeutici sulle ulcere e piaghe di questa lunghezza d’onda.

*THEAL Therapy, grazie all’emissione polimodale ed adattiva, con la possibilità di configurare il mix di lunghezze d’onda (Lambda Mixer), consente di trattare in modo sicuro ed efficace le principali patologie del piede: Metatarsalgia, Alluce valgo, dita a martello e a griffe, borsiti, entesiti, Distorsione della caviglia, Fascite plantare, Sindrome del tunnel Tarsale, Sindrome del tibiale posteriore, Artrosi-osteoartrosi, Artrite, Talalgia o Tallodinia, Spina e Sperone calcaneare, Tendinopatie, Tendinosi, Tendine d’Achille, Neuroma di Morton, Edema post-distorsione, Neuropatia diabetica, sofferenza Tibia-tarsica (caviglia), ecc… Pertanto molto utile in:

  • Terapia del dolore

    La Laserterapia Polimodale HEL è in grado di generare una rapida diminuzione del dolore articolare e muscolare attraverso l’emissione stocastica brevettata E²C (Energy Emission Control). Questa esclusiva emissione interagisce con il sistema nervoso periferico. La sua azione si svolge in uno stato “naturalmente termico”, tramite un’interazione fotomeccanica che permette una rapida depolarizzazione delle vie nocicettive a favore di quelle sensitive, in tal modo lo stimolo algico viene bloccato per opera del fenomeno del Gate Control con una conseguente riduzione del dolore già dalle prime applicazioni.

  • Traumatologia

    La Laserterapia Polimodale HEL è uno strumento fondamentale per il perfetto recupero post trauma. La possibilità di modulare l’emissione a seconda dell’effetto fisiologico ricercato permette l’applicabilità della metodologia in numerose circostanze patologiche. La scelta del tipo di emissione polimodale consente l’attivazione dei processi riparativi cellulari e una rapida riduzione del dolore, al fine di ripristinare la corretta funzione articolare.

  • Prevenzione degli infortuni

    L’esperienza maturata presso sodalizi sportivi di altissimo livello ha dimostrato che, se l’atleta viene sottoposto a trattamenti con Laserterapia Polimodale HEL prima dell’evento sportivo, le strutture muscolo-scheletriche verranno vascolarizzate e perfettamente ossigenate, tutto a vantaggio di una performance atletica di rilievo, senza il pericolo di micro lesioni che ne rallenterebbero l’attività sportiva.

  • Accelerare recupero fisico

    L’attività agonistica incalzante degli atleti di alto livello richiede sempre, specialmente dopo un trauma, un rapido recupero fisico ed un precoce ritorno all’attività agonistica. La Laserterapia Polimodale HEL, grazie alla flessibile e performante emissione polimodale, consente di personalizzare la terapia secondo l’esigenza sia degli sportivi professionistici che di quelli amatoriali. Questi ultimi, a causa di una frequente preparazione atletica approssimativa, sono soggetti a traumi anche di grave entità. Grazie alla Laserterapia Polimodale HEL è possibile accelerare il recupero fisico, ottenendo una rapida e completa guarigione dal trauma senza effetti collaterali.

  • Lesioni muscolari

    La biostimolazione dei tessuti dopo una lesione muscolare è caratterizzata dal fenomeno di drenaggio dei cataboliti dei processi infiammatori, dal controllo degli essudati proteici e dalla ricomposizione cellulare per un rapido e fisiologico ripristino della continuità delle fibre muscolari. La Laserterapia Polimodale HEL, in virtù dell’azione terapeutica delle diverse lunghezza d’onda, riesce a trasferire, attraverso l’emissione polimodale selettiva, la giusta dose di energia ai diversi target tissutali. Questo fenomeno consente l’attivazione metabolica di tutti i processi microbiologici che restituiscono alla cellula l’equilibrio intra ed extra cellulare, al fine di una rapida ricomposizione del tessuto muscolare senza effetti collaterali indesiderati.

  • Eliminare rapidamente edemi

Grazie all’emissione polimodale ed alle molteplici possibili configurazioni, la Laserterapia Polimodale HEL consente di parametrizzare completamente la terapia a seconda delle caratteristiche somatiche del paziente e dal suo stato patologico. L’azione antiedemigena della Laserterapia Polimodale HEL permette di ottenere un effetto vasomotorio che induce l’attivazione della peristalsi linfatica, l’attivazione del micro circolo e la conseguente raccolta degli edemi post trauma.

  • Patologie acute

La Laserterapia Polimodale HEL modula, nella fase acuta della patologia, gli effetti infiammatori attraverso un’azione di stimolazione dei tessuti profondi. Tale stimolazione innesca una potente vasodilatazione finalizzata ad ossigenare la regione colpita dal trauma, al fine di ristabilire precocemente le attività metaboliche principali dei tessuti interessati dalla noxa.

  • Tendinopatie

I tendini maggiormente soggetti a stress meccanico sono quelli posti in corrispondenza ai gruppi muscolari che agiscono su articolazioni molto sollecitate. L’alterata armonia fra il muscolo agonista ed il muscolo antagonista genera una sofferenza su tutta la catena muscolare. La Laserterapia Polimodale HEL riequilibra il corretto bilanciamento delle forze muscolari attraverso una ossigenazione profonda e completa delle fasce muscolari. L’eliminazione di tutte le tensioni muscolari in combinazione con un’azione biostimolante sulla giunzione miotendinea consente di risolvere in modo rapido ed efficace le tendinopatie, garantendo un ripristino completo dell’attività articolare.

  • Acceleratore fisiologico

La Laserterapia Polimodale HEL è un potente acceleratore biologico. Definendo dose energetica e modalità di emissione in funzione della condizione patologica del paziente è possibile attuare la corretta terapia biostimolante, al fine di ridurre i tempi di recupero per una stabile e completa guarigione senza effetti collaterali.

  •  

    Questa metodica costruttiva, infatti, unita alla realizzazione di un dispositivo di pilotaggio laser estremamente versatile, consente al nostro laser di miscelare su un unico spot tipologie di sorgenti continue, pulsate e superpulsate con differenti lunghezze d’onda. L’alta densità di energia, la differente biostimolazione delle diverse lunghezze d’onda e l’effetto termico che si ottengono di conseguenza, consentono all’utilizzatore di operare con trattamenti estremamente rapidi. La possibilità di interagire sulla modalità di emissione, mediante la regolazione della potenza e della frequenza, rende il nostro innovativo e potente laser  estremamente versatile per tutti gli usi della laserterapia in campo podologico.

    Controindicazioni:

    Questa terapia è controindicata:

    • in caso di carcinomi, sospetti o conclamati, delle aree da trattare;
    • qualora vi sia il rischio di irraggiamento diretto dell’utero in caso di gravidanza.
    Come si svolge la seduta terapica:
    Il paziente rimane seduto o disteso sul lettino e sulla parte da trattare viene appoggiato l’applicatore del laser. L’esatto posizionamento è individuato eseguendo la valutazione del paziente unitamente all’indicazione della zona dove viene avvertito maggior dolore.
    Una seduta terapeutica dura dai 10 ai 20 minuti; il numero delle sedute dipende dalla problematica da curare. L’applicazione dell’energia laser non provoca dolore, ma solo una lieve percezione di calore e non vi è alcun bisogno di anestesia.