Sindrome di Haglund

La sindrome di Haglund definita anche morbo di haglund è una patologia infiammatoria della regione calcaneare (posteriore) del piede caratterizzata da una borsite retroachillea, da una tendinopatia inserzionale del tendine di achille, e da una prominenza ossea dell’angolo superiore del calcagno (esostosi) accompagnata molto spesso da ispessimento cutaneo da ipercheratosi. La calzatura inadeguata, usata durante l’attività sportiva o le normali attività lavorative, comprime il tendine contro il calcagno sporgente causando forte dolore. Fu descritta per la prima volta nel 1928 da Haglund; si presenta fondamentalmente in giovani tra 15 e 30 anni ed è solitamente bilaterale.Le cause scatenanti possono essere congenite, microtraumatiche (utilizzo di calzature non idonee), da alterazioni dell’appoggio podalico, da esiti di traumi del retropiede, da problematiche posturali, ecc…. Molto frequente nei calciatori a causa dell’utilizzo di scarpini. I tessuti molli vicini al tendine di Achille, vengono irritati, infatti, per il conflitto con le calzature provocando delle borsiti dolorose (la borsite è un’infiammazione del tessuti che si trova tra l’osso e il tendine).