Sesamoidite

Il sesamoide è un piccolo osso accessorio del piede posto sotto la testa del primo metatarso. La sesamoidite è l’infiammazione delle articolazioni tra queste due piccole ossa e la corrispondente articolazione metatarsale. Le cause possono essere di tipo traumatico oppure da un’alterata distribuzione del carico sull’avampiede per deficit del piede e della postura. I tempi di guarigione possono essere lunghi perché il semplice carico applicato durante il cammino è sufficiente ad alimentare l’infiammazione.
Il dolore compare al carico e nella parte finale del passo, ecco per cui spesso si crea una postura antalgica scorretta che pone il piede in supinazione ovvero caricando il peso nella parte esterna del piede, evitando il carico e il dolore sotto l’alluce.
Le cause non sempre sono note, ma nella maggior parte dei casi il dolore è causato da una frattura da stress, frattura acuta o da artrosi della faccetta articolare dell’osso sesamoide con la testa del primo metatarso.
Assolutamente da evitare il camminare per ore prolungate a piedi nudi o utilizzare calzature con una suola particolarmente flessibile; entrambe le situazioni aumentano il carico nella zona interessata e quindi l’infiammazione aumenta.
E bene utilizzare una calzatura con una suola ben ammortizzante che contenga e limite la flessione delle dita.
Un buona terapia consiste nell’ utilizzare una ortesi plantare podologoica specialistica “metodo Pacilio” realizzata su misura che possa scaricare il sovraccarico nella zona dolente, migliorare l’appoggio del piede e la postura. Il beneficio sintomatologico lo si avverte già nei primi minuti da quando si calza il plantare e nell’arco di 7/10 giorni il dolore scompare del tutto.